Il conto termico è un rimborso a fondo perduto erogato dal G.S.E. (gestore dei servizi energetici spa), a fronte di interventi di efficientamento energetico presso abitazioni, edifici commerciali, locali produttivi e pubblica amministrazione.

Nel caso delle stufe, uno degli interventi incentivati, quest’ultimo è andato a stanziare dei fondi per chi va a sostituire / rottamare un vecchio prodotto a biomassa (legna, pellet, nocciolino, ecc.) o gasolio, avente standard qualitativi bassi, con un nuovo prodotto avente un rendimento > 85% e basse emissioni inquinanti. Tutto questo procedimento deve essere documentato con delle foto, che verranno poi inviate al G.S.E., il quale aprirà un’istruttoria di valutazione. Nel momento in cui la pratica verrà approvata il committente riceverà un bonifico fino a un massimo del  65% del della spesa sostenuta, entro due mesi circa dall’approvazione. Il limite massimo bonificabile dal G.S.E. in una sola rata è di 5000,00 € se l’incentivo è > di 5000,00 € il cliente riceverà la prima metà dell’incentivo in 2 mesi e la seconda metà dopo un anno dalla prima. 

Product added to compare.